Nuove sanzioni per la mancata segnalazione degli allergeni

Il 9 maggio 2018 è entrato in vigore il D.Lgs. 231/2017 che sanziona la violazione delle disposizioni previste dal Regolamento UE 1168/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori.

Si raccomandano le aziende che entrano in contatto con gli alimenti di rispettare le disposizioni seguenti:

  • l’obbligo di indicazione su menù o registro o apposito cartello o altro sistema equivalente, anche digitale, degli allergeni per i prodotti somministrati. Tale indicazione deve essere fornita, in modo che sia riconducibile a ciascun alimento, prima che lo stesso venga servito al consumatore finale;
  • la sanzione per l’omessa indicazione degli allergeni e per l’indicazione con modalità difforme da quella normativamente prevista è punita con sanzioni piuttosto pesanti;
  • l’obbligo di riportare la designazione «decongelato» sui prodotti;
  • la conferma della disciplina del cartello recante l’indicazione di tutti gli ingredienti per i prodotti di gastronomia, gelateria, pasticceria e panetteria. Tuttavia, l’obbligo di indicazione degli allergeni deve avvenire in riferimento al singolo prodotto.

Ricordiamo inoltre che vige l’obbligo di formazione per tutto il personale che manipola alimenti e di redigere e aggiornare il manuale di autocontrollo (HACCP).

X